Pane e Pizze

Una focaccia da fare in camper senza utilizzo del forno FOCACCIA MORBIDA IN PADELLA . Facile da fare, senza forno, senza lunghi tempi di attesa, da gustare a pranzo, a cena.
Morbida e con un ripieno goloso, ogni volta diverso con l'aiuto della vostra fantasia.

FOCACCIA MORBIDA

Ingredienti:
500 gr di farina
200 gr di latte
80 gr di acqua
sale q.b.
2 cucchiai abbondanti di olio evo
1 bustina di lievito in polvere per preparazioni salato
250 gr di formaggio tenero (squaquerone)
erbe di campagna 100 /150 gr.
Procedimento:
Dopo avere lessato le erbe di campagna o in alternativa spinaci cicoria ed erbette le saltate in padella antiaderente, fare poi raffreddare.

Prendiamo la farina, il lievito e una presa di sale, mescoliamo per bene in una planetaria o a mano e iniziamo a versare a filo il latte mescolando per bene con l’olio, poi l’acqua necessaria per ottenere un impasto morbido ed elastico.

Dividere l’impasto  stendere con un mattarello in un disco.

Farciamo un disco con lo squaqquerone ed erbette, mettiamo sopra l’altro disco e chiudere per bene ungere la focaccia con olio evo.

Scaldare una padella antiaderente nella quale abbiamo prima passato un poco di olio sul fondo, vi mettiamo la focaccia a cuocere con coperchio E.W.C  per 5/7 minuti circa per lato, la rigirate con l'aiuto di un piatto .


Siete pronti a gustarvi questa prelibatezza?
Adesso date sfogo alla vostra fantasia riempiendo con tutto ciò che più vi piace, salsiccia funghi prosciutoo e.... BUON APPETITO!

Il Cassone

  la ricetta della tradizione romagnola



Ingredienti:
500gr. di erbette di campo o bietoline e spinaci
1 spicchio di aglio
olio E.V.O.
sale e pepe

per l'impastp:
500 gr di farina 00
100 gr. di strutto
1 bicchiere di acqua tiepida
un cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di sale
Preparazione:
Fate una fontana, al centro mettete lo strutto un pò d'acqua, il bicarbonato e cominciate ad impastare, continuate ad aggiungere acqua fin quando serve a dare la consistenza del lobo dell'orecchio.
Fate una palla, infarinatela e mettetela in una ciotola a riposare coperta per circa un'ora.
nel frattempo...
Lavate le erbette fatele bollire per circa 5 minuti in acqua salata. scolatele
appena raffreddate strizzatele bene in modo da togliere tutta l'acqua di cottura, tagliatele a coltello.
In una padella mettete un pò di olio fate dorare lo spicchio di aglio e poi aggiungete le erbette e fatele saltare per 5 minuti o fino a quando non si asciuga tutta l'acqua di cottura.
Dall'impasto ricavate delle palline dalle quali dovrete ottenere dei dischi di circa 15/18 cm da stendere con il matterello.
Mettete al centro del disco un pò di ripieno e chiudete a mezzaluna continuate fino ad esaurimento dell'impasto.
Cuocete su una piastra ben calda da entrambi i lati.



ALCUNI CONSIGLI

Fate attenzione a chiudere bene i cassoni altrimenti durante la cottur potrebbe fuoriuscire il ripieno.
Quando ripiegate il disco su se stesso, premete bene i bordi e poi premeteli a corona con i rebbi di una forchetta.


Il Cassone, Cascione, Crescione , in Romagnolo Carson o Casòun è una preparazione tipica che deriva dalla piadina.
Il Cassone può essere farcito anche con
Pomodoro mozzarella
Patate
Pomodoro, mozzarella funghi
Pomodoro, mozzarella, melanzane
Pomodoro, mozzarella, tonno
Pomodoro, mozzarella, wurstel
Pomodoro, mozzarella, olive
Pomororo, mozzarella, salsiccia
Patate, funghi, formaggio
Patate, salsiccia
Erbe, salsiccia
Erbe, formaggio
Pom., moz., prosciutto cotto e funghi
Prosciutto cotto, moz., carciofini
Pom., moz.,olive, salsiccia
Salsiccia, cipolla
Tonno, cipolla
4 formaggi
Squacquerone e rucola
Patate, pancetta, mozzarella
Pom., moz., speck, funghi
Radicchio, 4 formaggi
Erbe, prosciutto crudo, mozzarella
Pancetta, radicchio, scamorza
Speck, mozzarella, porcini
Crescioni alla nutella
e..........con la vostra fantasia.

                                                      
con voi per viaggiare,

Fette biscottate bicolore

Ingredienti:

-470 g farina 0
-115 g acqua
-115 g latte di riso (o altro latte vegetale che preferite, oppure latte vaccino parzialmente scremato)
-12 g di lievito di birra (se volete abbreviare i tempi di lievitazione allora 20 g)
-10 g olio extravergine di oliva (oppure di oliva o di semi)
-3 cucchiaini di orzo solubile 
-70/80 g di zucchero di canna (o bianco se preferite) oppure 3 cucchiai di sciroppo d'acero
-10 g di malto d'orzo
-1 cucchiaino di sale (scarsi 4/5 g)

Procedimento:

Inserire nel boccale l'olio, l'acqua, il latte, lo sciroppo d'acero oppure lo zucchero e il sale: emulsionare 20 sec vel 4.
Mettere nel boccale la farina e il lievito, impastare 2 min e 30 sec vel spiga, Prelevare l'impasto, toglierne 1/3 e metterlo da parte. Proseguire con l'impasto bianco ancora 2 min vel spiga e metterlo da parte. Prendere l'altro impasto messo da parte, aggiungere l'orzo e impostare 2 min vel spiga (la ricetta dice 3 cucchiaini, non so quanto siano grandi i cucchiaini che hanno usato perché a me non si colorava :P così ne ho messi 2 cucchiai!! provate con 3 cucchiaini e poi regolatevi)! 

Dare loro la classica forma a palla e lasciarli lievitare per un'ora e mezza o due in due ciotole separate, coperti da pellicola trasparente e canovaccio in luogo caldo avvolti un plaid, oppure in forno spento con luce accesa.
Riprendere gli impasti e procedere con una serie di pieghe, volendo si può saltare questa parte, ma se la si fa conferiamo alle nostre fette biscottate una marcia in più ;)
In pratica si stende la pasta in un rettangolo, si piegano verso il centro i due lati corti (come la pasta sfoglia), si gira l'impasto di 90° e si piegano verso il centro anche gli altri due lati. Alla fine risulterà un panetto paffuttello. Questo va fatto chiaramente sia per l'impasto bianco che per quello all'orzo. Riporre nuovamente a lievitare una mezz'ora o più, sempre nelle ciotole e ricoperti da pellicola, canovaccio e plaid in luogo caldo.

A questo punto, prendere l'impasto bianco e stenderlo creando un rettangolo abbastanza grande (30x50); poi formare un rettangolo un pochino più piccolo (25x50) con l'impasto all'orzo. 
Sovrapporre quello scuro a quello bianco e appiattire leggermente con il mattarello. Arrotolare il tutto dal lato lungo creando un lungo rotolo. Dividerlo a metà e posizionare i due filoncini in due stampi da plum cake leggermente unti con olio o rivestiti da carta forno.
Lasciare riposare coperti con pellicola trasparente, canovaccio e il plaid sempre in luogo caldo un paio d'ore o anche 3 in forno tiepido a 50 °C. Una volta raddoppiati di volume preriscaldare il forno ventilato a 160 °C. Infornare i due plum cake per 45/50 minuti spennellandoli prima in superficie con del latte.

Sfornare i filoni che saranno belli gonfi ma appena dorati perché la temperatura del forno non è caldissima...
Il giorno successivo o cmq quando saranno freddi (devono essere completamente freddi e compatti o si romperanno ancor prima di renderli friabili :P) tagliare delle fette dello spessore di 1 cm e infornare a 140 °C ventilato per 40 minuti circa o comunque finché tutta l'umidità sarà evaporata.
Far raffreddare le fette tostate in forno semiaperto e una volta fredde, chiuderle bene in sacchetti per alimenti o scatole di latta. 
*I tempi di cottura e biscottatura sono da ritenersi indicativi... ogni forno è diverso, quindi regolarsi secondo il proprio forno :)







Rosette di Khorasan

Kamut Biologico

INGREDIENTI



400 g di farina khorasan  Kamut biologico
230 g d’acqua
1 cucchiaio di miele dal gusto delicato
1 bustina di lievito madre essiccato 
10 gr. olio di oliva



sale


Procedimento

Inserire nel Bimby o nella planetaria acqua miele  zucchero e lievito madre, miscelare gli ingredienti, quindi aggiungete la farina, olio e sale.
Impastare bene, con bimby 2 minuti  velocità spiga. Con la planetaria almeno 10 minuti.
Lasciare lievitare per tutta la notte in una ciotola coperta con pellicola da cucina.



Riprendere l'impasto al mattino lavorarlo bene con le mani quindi date la forma desiderata. 


Io ho fatto delle rosettine.
Fate raddoppiare di volume, poi cuocete in forno caldo. mettete un pentolino con acqua all'interno del forno per dare umidità.



Per chi possiede i nostri coperchi fate cuocere il pane nel tegame di alluminio con all'interno un distanziale e sopra la teglia dove cuocere il pane.

Il pane o le torte cotte in tale modo vengono più soffici.
Posta un commento