30/11/18

Budino di riso


Stasera posto una ricetta che proviene dalla tradizione Emiliana Romagnola, tramandata a me da mia suocera, non amava cucinare,
preferiva lavorare in campagna, ma questo era il suo cavallo di battaglia.


Latte, un litro.
Riso, grammi 160.
Zucchero, grammi 100.
Uva di Corinto (sultanina), grammi 80.
Canditi, grammi 50.
Uova, due intere e due rossi.
Rhum, un bicchierino.
Pizzico di vaniglia.
una noce di burro

Cuocete bene il riso nel latte e a metà cottura aggiungete lo zucchero, l'uva, il candito a pezzetti piccolissimi, una presa di sale, e il burro. Quando è cotto, ritiratelo dal fuoco e ancora caldo, ma non bollente, aggiungete le uova, il rhum e la vainiglia, mescolando bene ogni cosa, meglio se con una frusta. Poi versatelo in uno stampo da budino unto bene col burro e spolverizzato di pangrattato; cuocetelo in forno a bagnomariaa 180 gradi.
Lasciate indietro un terzo del latte per aggiungerlo, se occorre, via via che il riso rassoda.

Nota: Io preferisco caramellare lo stampo, variando così la ricetta originale.
Questo budino è ottimo sia tiepido che freddo.
Potete cuocere il budino a bagnomaria utilizzando al posto del forno un tegame e coprendo con il coperchio Euro Wonder Cooker



risparmierete elettricità e sarà perfetto.

e... in viaggio con voi  con le nostre guide pratiche

Posta un commento