19/09/18

Pane con il mosto

Ricetta tipica della regione Marche a me particolarmente cara per le origini dei miei genitori, una regione ricca di tradizioni culinarie che si tramandano da genitori a figli.
Questo pane viene fatto in questo periodo di vendemmia ancora oggi. Veniva chiamato anche "pane di un anno" proprio per la sua particolare preparazione, perchè veniva affettato messo nel forno a legna e rigirato più volte fin quando apparivano perfettamente dorate. Si conservavano in un vaso di vetro ben sigillate e si sgranocchiavano in varie occasioni nel corso dell'anno.
Questa ricetta mi è stata data dalla zia che ancora oggi lo prepara con una piccola variante, i chicchi d'uva all'interno e la conservazione in freezer.
Ingredienti:
1/2  litro di mosto fatto in giornata
1200 gr. farina
400 gr. zucchero
200 gr. olio e.v.o.
150 gr. di lievito di birra
Una manciata o 2 di chicchi d'uva
60 gr. di anici
1 pizzico di sale
procedimento:

In una ciotola sciogliere il lievito di birra in metà mosto poi aggiungere la farina un cucchiaino di zucchero, impastare bene e lasciare lievitare per un' ora o fino a raddoppiare i volume in un luogo caldo coperto.
Riprendere l'impasto, aggiungere i rimanenti ingredienti e fare lievitare fino a raddoppiare il volume, sempre coperto in luogo caldo.
Ora formate 2 o 3 filoncini di pane poggiateli sulla teglia unta o con carta forno e fare lievitare.
cuocere in forno  a 170° per 30 40 minuti circa.
Se volete conservare le fette tostate, non aggiungete l'uva in quanto farebbero ammorbidire il pane e non si conserverebbe.
Buon appetito.


Posta un commento