24/01/17

Il cammino di Santiago di Giovanni Fontanieri Michele e Roberta



20° giorno 

mercoledì 20 luglio... 19 km... 

Hontanas - Ermita de San Nicolas...






...ripartiamo da Hontanas che è ancora buio e ci addentriamo subito nelle Mesetas... in questo scenario veramente unico e sconvolgente per quanto è bello.... distese ondulate di grano maturo o appena mietuto.... e partire quando è ancora buio ti permette di vedere esplodere il giallo man mano che il sole si alza.... stupendo...

...e dopo 7 km giungiamo alle rovine del convento di San Anton nel quale la strada gli passa attraverso... e all'interno hanno ricavato un piccolissimo ostello "donativo" con 12 posti letto... molto suggestivo visto che non ha allacciamento a elettricità e acqua....


...proseguiamo e conosciamo Edoardo ed Emanuele, entrambi di 19 anni, di Ostuni (BR).... facciamo con loro un bel tratto di strada e Michele parla con loro del suo progetto di costruire un bunker in giardino.... Emanuele ha fissato e legato in cima allo zaino un piccolo vasetto con una rosellina bianca.... la vuol piantare sull'oceano... quando arriverà... si Roberta... questi son due bravi ragazzi...

...solo che c'è un problema... mi rendo conto che mi sto grattando troppo spesso.... mi fermo... mi guardo le braccia e vedo tanti strani becchi.....mm..... brutta cosa.... e infatti al primo paese (chiaramente dopo aver fatto una sana merenda) mi reco in farmacia dove vengo serenamente informato che sono becchi di cimici... e mi compro una pomata...


...ripartiamo e affrontiamo una ripida salita fino ai 910 m. dell' Alto de Mostelares... e da lassù si gode veramente di un panorama sulle Mesetas che ci lascia completamente senza fiato...

...arriviamo all'ostello... che altro non è che un angolo della chiesa nel quale hanno sistemato 4 letti a castello.... si... molto suggestivo... e gli ospitaleros troppi gentili... Bruno di Novara ed Emilio di Corniolo (FC)...

...però va spiegato che questa chiesa era praticamente in stato di abbandono e solo grazie alla confraternita di San Giacomo in italia, che l'ha ristrutturata, l'edificio ha così ripreso "vita"...

...inoltre siamo casualmente arrivati il giorno in cui si festeggia san Nicolas... e dopo una piccolissima processione col Santo... andiamo tutti alla messa... e al termine ci fanno la lavanda dei piedi...  

...dopo la messa c'è un po' di buffet davanti alla chiesa... con anche una coppia di suonatori con organino... e alle 22.30 una bella spaghettata proprio all'interno della chiesa... al lume di candela..... fantasticoo...

...ora a dormire però....

p.s. cena + pernottamento + colazione: ho donato 50 in tutto....

















Prefazione e le foto del viaggio raccontato da Giovanni Fontanieri

SEGUI IL MIO DIARIO SU QUESTA PAGINA

 
Posta un commento