31/03/16

Curry di pollo

La prima volta che ho assaggiato questo delizioso curry mi trovavo in Galles, mi è piaciuto talmente che ogni tanto lo preparo. Con tante varianti come mi è stato insegnato.

         
      Curry di pollo              



Ingredienti

800 grammi di pollo
1/2 limone e un pezzetto di zenzero
15 grammi di olio di oliva
1/2 cucchiaino di cumino
1/2 cucchiaino di cardamomo
1/2 cucchiaino di curcuma
1/4 cucchiaino di semi di senape o coriandolo
1/4 cucchiaino di peperoncino
15 grammi di zenzero in polvere
2 spicchi di aglio

2 mele
2 cipolle
2 spicchi d’aglio
1 peperone
2 zucchine
2 carote

250 grammi di pomodori maturi o pelati a pezzi
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1/4 cucchiaino di gran masala, dipende da quanto lo volete piccante
foglie di coriandolo fresco per decorare
2 cucchiai di curry in polvere
farina q.b
sale q.b
pepe q.b




preparazione



Pulite il petto di pollo togliendo l’osso centrale, gli ossicini e le parti grasse. Dividetelo in bocconcini e infarinatelo. 
Sbucciate le mele e tagliatele in piccoli cubetti. 
Mettetele in una ciotola piena d’acqua fredda e succo di limone: in questo modo non si anneriranno.
Lavate i pomodori e tagliateli a cubetti. Sbucciate le carote e riducetele in cubetti. Mondate le zucchine, togliete le due estremità e tagliatele a rondelline. Lavate il peperone, apritelo a metà, toglietegli il picciolo, i semi e i filamenti interni e tagliatelo a striscioline. Prendete le cipolle, privatele della buccia e tritatele. Poi fate lo stesso con gli spicchi d’aglio.


Versate dell’olio in una grossa padella antiaderente e fatelo scaldare leggermente. Aggiungete i bocconcini di pollo e rosolateli per qualche minuto a fuoco vivace, facendoli dorare. Salate e pepate il vostro pollo e aggiungete un cucchiaio di curry in polvere. Mescolate sul fuoco per qualche minuto e poi riponete il pollo in una terrina.


In una pentola portate a ebollizione dell’acqua. Rosolate il trito di cipolla e di aglio nella stessa padella in cui avete fatto cuocere il pollo, lasciandoli appassire per bene. Aggiungete i pomodori, un po’ d’acqua bollente e infine il pollo, aggiungere 
1/2 cucchiaino di cumino 1/2 cucchiaino di cardamomo
1/2 cucchiaino di curcuma 1/4 cucchiaino di semi di senape o coriandolo
1/4 cucchiaino di peperoncino 
1/4 cucchiaino di gran masala
15 grammi di zenzero in polvere facendo stufare il tutto per circa 15 minuti (sempre addizionando l’acqua di tanto in tanto per evitare che il sughetto si asciughi). A seguire, unite anche le carote, le zucchine, i peperoni, la mela e un cucchiaio di curry e lasciate cuocere per altri 15 minuti.

 accompagnarlo al riso bollito basmati.







Trofie con crema di asparagi

Trofie con crema di  asparagi



Ingredienti:
500 g trofie ( meglio se fresche)
1 mazzo di asparagi
100 g di parmigiano grattugiato
2 cucchiai mascarpone
50 g di burro
1\2 mazzetto di salvia

Qualche pistacchio (che triterete per la decorazione)
olio, sale pepe

Procediamo:

Mettete dell'acqua a bollire
Private gli asparagi dalla parte terminale legnosa
Spellate i gambi con un pelapatate
Cuoceteli per circa 5-6 minuti (dipende dallo spessore)
Scolateli tenendo da parte l'acqua di cottura
Raffreddateli con dell'acqua fredda e ghiaccio
Separate con un coltello le punte dai gambi
Riducete i gambi a rondelle
Trasferite nel mixer i pistacchi le foglie di salvia, 2 cubetti di ghiaccio
Frullate fino a ottenere un composto cremoso
Incorporate il formaggio e versate la crema in una ciotola
Allungate l'acqua di cottura degli asparagi e portatela a bollore
Cuocete le trofie
Scolate la pasta e trasferitela nella padella, saltate la pasta con il burro ed il composto di pistacchi
Unite il mascarpone e le rondelle di asparagi
Saltatela bene
Servite decorando i piatti con le punte di asparagi e della granella di pistacchi.


Buon Appetito  
sono deliziosi e ora che siamo in tempo di asparagina potete sostituire gli asparagi da questa raccolta da voi stessi.

29/03/16

il 16/17 aprile incontriamoci all'area sosta gratuita a 100 metri dall'evento nel verde di uno splendido parco. noi ci saremo

http://www.festivaldellemongolfiere.it
 
 

25/03/16

Makèspresso

Amate il caffè espresso? con questa innovativa macchina espresso potrete farvi un caffè come quello del bar anche senza energia elettrica.


















In vendita qui

22/03/16

Budino di riso (delle campagne emiliane romagnole)

Budino di riso




Latte, un litro.
Riso, grammi 160.
Zucchero, grammi 100.
Uva di Corinto (sultanina), grammi 80.
Canditi, grammi 50.
Uova, due intere e due rossi.
Rhum, un bicchierino.
Pizzico di  vaniglia.

una noce di burro

Cuocete bene il riso nel latte e a metà cottura aggiungete lo zucchero, l'uva, il candito a pezzetti piccolissimi, una presa di sale, e il burro. Quando è cotto, ritiratelo dal fuoco e ancora caldo, ma non bollente, aggiungete le uova, il rhum e la vainiglia, mescolando bene ogni cosa, meglio se con una frusta. Poi versatelo in uno stampo da budino unto bene col burro e spolverizzato di pangrattato; cuocetelo in forno a bagnomariaa 180 gradi.
Lasciate indietro un terzo del latte per aggiungerlo,  se occorre, via via che il riso rassoda.
Nota: Io preferisco caramellare lo stampo, variando così la ricetta originale.
Questo budino è ottimo sia tiepido che freddo.

Potete cuocere il budino a bagnomaria utilizzando al posto del forno un tegame e coprendo con il coperchio Euro Wonder Cooker
risparmierete elettricità e sarà perfetto.

21/03/16

Bocconcini di baccala in pastella su vellutata di finocchio



Bocconcini di baccala in pastella su vellutata di finocchio



Un pasto sfizioso e semplice e molto gustoso

Ingredienti:

Per la pastella
200 g di bocconcini Baccala dissalato
100 g di farina 00
50 g di farina di riso
1/2 lo di acqua gasata fredda
Olio per friggere 


Per la vellutata

2 finocchi medi
2 patate
1 porro
2-3 rametti di aneto
1,5 l di brodo vegetale
Preparazione:

Partiamo dalla vellutata:


Pulite i finocchi, lavateli e tagliateli a pezzi
Sbucciate le patate sciacquatele e tagliatele a tocchetti
Eliminate la guaina esterna del porro, tagliatelo e sciacquatelo
Portate a ebollizione il brodo e unite le verdure tagliate
Cuocete a fuoco medio per 20 min.
Togliete la pentola dal fuoco e frullate con un mixer a immersione
Frullate fino ad ottenere una crema omogenea, regolatela di sale e pepe

Per la Pastella:

Setacciate le farine in una ciotola
Versate a filo l'acqua ben fredda
Mescolate con una frusta per evitare i grumi
Il composto deve risultare denso
Frittura:

Scaldate abbondante olio in una padella dai bordi alti
Passate i bocconcini di baccala nella pastella e friggete per circa 3-4 minuti coperto con il coperchio Euro Wonder Cooker

 per chi ancora non lo sapesse questo coperchio frigge gli alimenti alla perfezione senza che l'olio raggiuga il punto di fumo e senza inondare la casa di odori

Sgocciolate su fogli di carta assorbente
Spolverizzate con un poco di sale
Assemblaggio: creare uno specchio con la crema di finocchi e poggiate sopra i bocconcini di baccala fritto, io aggiungerei un poco di salsa di soia.
Buon Appetito

Finocchi Fritti in pastella di birra



Davvero molto gustosi croccanti e freschi

Ingredienti:

3 finocchi
100 g di farina 00
30 g di farina di riso
2,5 dl di birra chiara fredda
olio di semi per friggere
Procedimento:

Setacciate le farine in una ciotola aggiungete un pizzico di sale e pepe
Versate a filo la birra fredda mescolando con la frusta per evitare grumi
Lasciatela riposare in frigo per circa 30 min.
Pulite i finocchi, eliminate le barbine
Tagliateli a meta e poi a fettine di circa 1 centimetro.
Scaldate abbondante olioda friggere meglio se di oliva
Passate le fettine di finocchio nella pastella e friggetele per circa 4 min. coprite con il coperchio Euro Wonder Cooker

 per chi ancora non lo sapesse questo coperchio frigge gli alimenti alla perfezione senza che l'olio raggiuga il punto di fumo e senza inondare la casa di odori.

Quando ben dorate sgocciolatele su fogli assorbenti
spolverizzate con un poco di sale.

Varianti:
La pastella deve risultare densa quindi aggiungere la birra lentamente
Alcuni aggiungono nella pastella un albume di uovo montato a neve per rendere la pastella più spumosa.
Per rendere ancora più croccante la crosta c'è chi aggiunge del sesamo o semi di papavero.

Camper Chef Road: Le ricette dello chef Gianka


Bocconcini di baccala in pastella su vellutata di finocchio


Un pasto sfizioso e semplice e molto gustoso

Ingredienti:

Per la pastella
200 g di bocconcini Baccala dissalato
100 g di farina 00
50 g di farina di riso
1/2 lo di acqua gasata fredda circa ( Brio Blu molto buona)
Olio per friggere 


Per la vellutata

2 finocchi medi
2 patate
1 porro
2-3 rametti di aneto
1,5 l di brodo vegetale
Preparazione:

Partiamo dalla vellutata:


Pulite i finocchi, lavateli e tagliateli a pezzi
Sbucciate le patate sciacquatele e tagliatele a tocchetti
Eliminate la guaina esterna del porro, tagliatelo e sciacquatelo
Portate a ebollizione il brodo e unite le verdure tagliate
Cuocete a fuoco medio per 20 min.
Togliete la pentola dal fuoco e frullate con un mixer a immersione
Frullate fino ad ottenere una crema omogenea, regolatela di sale e pepe

Per la Pastella:

Setacciate le farine in una ciotola
Versate a filo l'acqua ben fredda
Mescolate con una frusta per evitare i grumi
Il composto deve risultare denso
Frittura:

Scaldate abbondante olio in una padella dai bordi alti
Passate i bocconcini di baccala nella pastella e friggete per circa 3-4 minuti coperto con il coperchio Euro
Sgocciolate su fogli di carta assorbente
Spolverizzate con un poco di sale
Assemblaggio: creare uno specchio con la crema di finocchi e poggiate sopra i bocconcini di baccala fritto, io aggiungerei un poco di salsa di soia.
Buon Appetito

Le ricette dello chef Gianka

Difficoltà: Bassa
Tempo: 5 min


Ingredienti per 1 mug, in 5 minuti



  • 1 fetta di burro  (30 g)
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato
  • 1,5 cucchiai di ricotta
  • 2 o 3 pizzichi di scorza di limone
  • 5 cucchiai di farina
  • ½ cucchiaino di lievito in polvere
  • 2 cucchiai di mirtilli freschi (o 1 cucchiaio di mirtilli congelati)
Preparazione:

  • Sciogliete il burro in una ciotola per 20 secondi al microonde (800 watt). 
  • In una mug: aggiungete e sbattete in sequenza l’uovo, lo zucchero, lo zucchero vanigliato, la ricotta, la scorza di limone, la farina, il lievito in polvere e il burro sciolto. 
  • Unite i mirtilli.
  •  Cuocete al microonde per 1 minuto e 40 secondi (800 watt).
Facile e veloce


cucina sana economica sia in camper che a casa vedi cosa puoi cucinare e come segui le ricette sul blog. 


17/03/16

Una "strana" pizza da cucinare in camper

Una "strana" pizza da cucinare in camper 



Cristina T. di Faenza oggi ha pubblicato questa ricetta molto molto sfiziosa e super buona sul nostro gruppo.
Stasera l'ho subito provata e...slurp che buona !
Questa ricetta la potete fare con tutti gli ingredienti che avete in frigo, veloce da preparare io non ho aggiunto i salumi, solo della mozzarella, ma ognuno può sbizzarrirsi come vuole.

dosi a persona:


1 patata media
Passata di Pomodoro
Olio sale pepe aglio...


Tagliare a fettine sottilissime la patata e disporla a coprire il fondo,precedentemente oliato, di una padella del diametro di 24 cm. Spennellare di pomodoro (condito con olio pepe sale aglio e origano) e condire a piacimento ( io ho messo provola a fette, funghi, cipolla e spek)
Coprire e cuocere circa 20 minuti a fuoco moderato .
Buon appetito 😊😊😊



Ecco la mia versione, non per farla diversa da Cry, ma semplicemente perchè ho utilizzato gli ingredienti che avevo in casa.


Questi gli ingredienti da me utilizzati: Olio di oliva funghi, cipolla, pomodoro mozzarella patate tagliate con la mandolina ,curcuma sale peperoncino.
Ho fatto uno strato di patate
Ho aggiunto delle fettine di cipolla, 
salsa di pomodoro condita con origano 
mozzarella
Funghi 
cuocere a fuoco moderato 
Ho coperto con il coperchio  Euro wonder cooker
ed ecco a cottura ultimata dopo circa 20 minuti.

Buon appetito.










16/03/16

Brioche pan brioche veloce

Brioche pan brioche veloce



Ho voluto provare a fare le brioche in modo veloce, 
di solito uso la ricetta super sperimentata che trovate nella sezione bimby "cornetti" fatta milioni di volte, la ricetta è stata messa a punto da me e mamma proprio per il bimby e non sbaglia, ma potete farla con qualsiasi robot da cucina.

Veniamo alle brioche

A volte ci capita di non avere tutti gli ingredienti o semplicemente di non avere voglia di fare tutti i passaggi che la ricetta ci chiede. Ecco che allora ci vengono in aiuto le farine pronte.
Ho acquistato un pacco di farina per pan brioche, all'interno c'erano 2 bustine di lievito, quindi non serviva altro, (comodissima anche per farle all'ultimo momento)
Non contiene uova e va aggiunto solo acqua

Ora vi spiego come ho proceduto alla realizzazione 
Per 500 gr. di farina si deve aggiungere 200 gr. di acqua tiepida e una bustina di lievito.
Ho miscelato la farina, il lievito e un cucchiaino di zucchero poi poco per volta ho aggiunto l'acqua. Ho impastato bene poi ho coperto con il solito canovaccio, sopra ho posizionato la borsina dell'acqua calda infine coperta con altro canovaccio.
Dopo 30 minuti era raddoppiato di volume.
Ho preso l'impasto e ne ho fatto un panetto sulla spianatoia, poi  volendoli riempire con il miele che di solito tende ad uscire ho preso uno stampo per muffin, vi ho adagiato un dischetto di pasta sopra un cucchiaino di miele e infine un dischetto di pasta per chiudere.


Con il resto del panetto ho fatto dei piccoli cornetti riempiti con marmellata di mirtilli.

Fate lievitare fino al doppio del volume, spennellate con un uovo poi infornate a 180 gradi per circa 15 min. controllate perchè la cottura dipende dalla misura delle brioche.Il rusultato è ottimo sono venute soffici e ben lievitate.

Ma ora vorrei analizzare gli ingredienti per capire dato il risultato se sono genuine allo stesso modo dei miei cornetti.

Igredienti della farina:
Siero di latte in polvere, grasso vegetale in polvere
destrosio, colorante: beta carotene, amilasi, acido ascorbico


Cos'è il siero di latte ed il siero di latte in polvere?

Il siero è un fluido che rimane dal latte animale dopo il processo di produzione del formaggio. Il formaggio è prodotto dalla coagulazione del latte. Dopo la coagulazione il fluido viene separato dalla cagliata. Questo fluido è chiamato siero e contiene, approssimativamente, il 50% di lattosio del latte, proteine, vitamine e minerali. Spesso, le proteine vengono purificate e commercializzate come proteine del siero di latte. Il siero di latte essiccato è chiamato siero di latte in polvere.

Cos'è il grasso vegetale in polvere?

I grassi idrogenati trovano grande applicazione nella preparazione industriale dei prodotti da forno e nella composizione delle margarine vendute al dettaglio. Queste ultime sono prodotti anche molto diversi tra loro, ma che possiedono mediamente una quantità lipidica dell'80% associata ad acqua, sali, vitamine A e D, insaporenti e, a volte, derivati solidi del latte; sono presenti sul mercato margarine integrate con acidi grassi essenziali.
Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/grassi-idrogenati.html


Il Destrosio Cos’è?
“Nient’altro che glucosio”. Si tratta dello zucchero più diffuso in natura. 

E’ un monosaccaride che rientra nella struttura di diversi di- e polisaccaridi.


Per l’uomo svolge un ruolo fondamentale nel metabolismo energetico essendo la principale fonte energetica. Difatti va considerato che tutti i carboidrati da noi ingeriti vengono convertiti in glucosio il quale verrà poi riversato nel torrente ematico ed utilizzato a scopi energetici.


Il beta carotene cos'è?
E' pigmento di colore rosso-arancio che si trova nelle piante e nei frutti, in particolare le carote e le verdure colorate.
Il nome beta carotene deriva dal greco beta e latino carota (carota). E' il colore giallo / arancio del pigmento che dà alla frutta e alla verdura i loro ricchi colori. 

Cos'è l'amilasi?
 La farina di grano tenero maltato, Alfa Amilasi (che è un enzima che aumenta la digeribilità del pane e funge da lievitante ) e acido ascorbico. OVVERO I MIGLIORATORI
E DOPO QUESTA BELLA SCOPERTA, PREFERISCO LE BRIOCHE CHE FACCIO CON TUTTI GLI INGREDIENTI, MA POI CI RIPENSO E MI CHIEDO:
IN QUANTI FORNI O PASTICCERIE USANO I COSIDETTI MIGLIORATORI? la risposta è abbastanza.
Allora usiamo i preparati solo di rado!
Sono comunque buone e veloci da fare e.... cosa mangiamo poi se le comperiao al bar?,,,


10/03/16

Quali alimenti si possono essiccare

Cosa essiccare











Cominciamo col dire che sarebbe opportuno non  superare mai la temperatura di 50 gradi, perche 
a temperature più alte si perdono le proprietà dei cibi.


FRUTTA:
ARANCE
Non troppo mature, a fette di circa 5 mm. 24 ore 
circa
ALBICOCCHE
Divise a metà e denocciolate.  30 ore 
circa
ANANAS
Sbucciare e tagliare a fette di 6-10 mm. di spessore; rigirarle almeno una volta. E’ molto acquoso e quindi l'essiccazione è lunga, ma il risultato é super. 24 ore 
circa
BANANE
Si possono tagliare a fette. Rimangono sempre morbide e un po’ appiccicose perchè molto zuccherine. 24 ore 
circa
CACHI
A fette sottili (7-10 mm).  Ancora ben sodi.Sono ottimi i cachi-mela essiccati dolci anche se ancora duri. 13 ore circa
KIWI
Sbucciare e tagliare a fette di 7-10 mm. 17 ore circa
FICHI
Interi o divisi a metà scegliendoli di preferenza ben maturi. 25/26 ore circa
MELE
Affettate dello spessore di 6-8 mm. Sono particolarmente ricche di fibre, se essiccate con la buccia. 14 ore circa
PERE
Come le mele.14 ore circa
PESCHE E NETTARINE
Divise a metà se di piccole dimensioni, a fette o spicchi quelle più grosse.  24 ore circa
PRUGNE
Divise a metà e snocciolate oppure intere previa immersione di 30-60 secondi in acqua bollente. 30 ore circa 
circa
UVA
Essiccazione lenta per accelerare il processo scottarla in acqua bollente per 10-20 secondi  48 ore circa 
circa
VERDURE:
SPINACI
Foglie intere o spezzettate. -14 ore 
circa
ZUCCHINE
A rondelle e se grosse private della zona centrale Molto gustose sott’olio se sono piccole. 12 ore 
circa
ZUCCA
Privata dei semi sbucciata e tagliata a fette o cubetti. 20 ore 
circa
PATATE
A fette o cubetti (8-15 mm). 14 ore 
circa
CAVOLO VERZA
Affettare e stendere sulle griglie. 18 ore 
circa
PEPERONCINI
Tagliati a metà si essiccano molto più velocemente, ma poi si perdono i semi. 14-18 ore 
circa
PEPERONI
Tagliare in pezzi o striscie. si possono mettere sott'olio una volta essiccati. 14 ore 
circa
POMODORI
Preferibilmente medio piccol o san marzano tagliati a metà. Da essiccare diviso a metà. Ottimi sott’olio con agli aromi preferiti (aglio, basilico, origano, peperoncino, ecc.)
30 ore circa
VARIE:
PREZZEMOLO
Disporre le foglie non troppo sovrapposte e rigirarle ogni tanto. Ottimo in polvere, anche nelle preparazioni sott’olio. 14 ore 
circa
ERBE AROMATICHE E OFFICINALI
Camomilla, calendula, basilico, timo, rosmarino, menta, melissa, salvia ecc… lasciare le foglie intere o a rametto se molto piccoli. 24 ore 
circa
FUNGHI
Ripulire e tagliarli in fette di circa 5 mm. 12 ore 
circa
PASTA
Il tempo di essiccazione dipende fortemente dal tipo di preparato, dallo spessore.
CARNE
La carne più adatta a subire il processo di essiccazione è quella magra. I grassi, tendono a sciogliersi, il tempo può variare in relazione al tipo e spessore della carne trattata. 
PESCE
Da trattare come la carne, tempi fortemente variabili in relazione a varietà e pezzatura. 
Un suggerimento, potrete essiccare delle lische di pesce, polverizzarlo nel bimby e con il preparato aromatizzare del sale da cucina da usare per le preparazione del pesce.
MERINGHE
Foderare i cestelli con un foglio di carta da forno. Prepararele meringhe e metterle nel cestello ad essiccare alla massima temperatura. 18 ore circa


Conservare in barattoli ermetici in un luogo asciutto e buio in modo tale da non fare assorbire umidità dai cibi.

09/03/16

Dado Vegetale

Dado Vegetale



Finalmente dopo avere preparato per tanti anni il dado bimby di carne e verdure ho sperimentato il Dado vegetale secco.
Il sapore? meglio , perchè le verdure vanno essiccate a bassa temperatura e non perdono sapore e proprietà.
ma veniamo alla ricetta.



INGREDIENTI:

1/2 kg di carote
1/2 kg di cipolle
250 g di sedano (foglie e gambo)
2 porri grandi
1 patata
½ kg di zucchine
prezzemolo a piacere
400 gr di pomodorini
10 foglie di Basilico
qualche fungo champignon

2 cucchiaini di curcuma

sale  non troppo salerete poi l'acqua del brodo.

PROCEDIMENTO:
Affettare la verdura molto sottile e inserirla nei cestelli ben distesa.

Man mano che la verdura è completamente essiccata toglierla e chiuderla in un barattolo tipo 
bormioli in modo che non riassorba umidità.
Appena saranno tutte essiccate mettere nel bimby o in un mixer e tritate le verdure in modo da ottenere un granulato.
aggiungere sale e curcuma.
Mettere in un vasetto di vetro e conservare in un luogo buio e asciutto.



Quali alimenti si possono essiccare


Cosa essiccare











Cominciamo col dire che sarebbe opportuno non  superare mai la temperatura di 50 gradi, perche 
a temperature più alte si perdono le proprietà dei cibi.


FRUTTA:
ARANCE
Non troppo mature, a fette di circa 5 mm. 24 ore 
circa
ALBICOCCHE
Divise a metà e denocciolate.  30 ore 
circa
ANANAS
Sbucciare e tagliare a fette di 6-10 mm. di spessore; rigirarle almeno una volta. E’ molto acquoso e quindi l'essiccazione è lunga, ma il risultato é super. 24 ore 
circa
BANANE
Si possono tagliare a fette. Rimangono sempre morbide e un po’ appiccicose perchè molto zuccherine. 24 ore 
circa
CACHI
A fette sottili (7-10 mm).  Ancora ben sodi.Sono ottimi i cachi-mela essiccati dolci anche se ancora duri. 13 ore circa
KIWI
Sbucciare e tagliare a fette di 7-10 mm. 17 ore circa
FICHI
Interi o divisi a metà scegliendoli di preferenza ben maturi. 25/26 ore circa
MELE
Affettate dello spessore di 6-8 mm. Sono particolarmente ricche di fibre, se essiccate con la buccia. 14 ore circa
PERE
Come le mele.14 ore circa
PESCHE E NETTARINE
Divise a metà se di piccole dimensioni, a fette o spicchi quelle più grosse.  24 ore circa
PRUGNE
Divise a metà e snocciolate oppure intere previa immersione di 30-60 secondi in acqua bollente. 30 ore circa 
circa
UVA
Essiccazione lenta per accelerare il processo scottarla in acqua bollente per 10-20 secondi  48 ore circa 
circa
VERDURE:
SPINACI
Foglie intere o spezzettate. -14 ore 
circa
ZUCCHINE
A rondelle e se grosse private della zona centrale Molto gustose sott’olio se sono piccole. 12 ore 
circa
ZUCCA
Privata dei semi sbucciata e tagliata a fette o cubetti. 20 ore 
circa
PATATE
A fette o cubetti (8-15 mm). 14 ore 
circa
CAVOLO VERZA
Affettare e stendere sulle griglie. 18 ore 
circa
PEPERONCINI
Tagliati a metà si essiccano molto più velocemente, ma poi si perdono i semi. 14-18 ore 
circa
PEPERONI
Tagliare in pezzi o striscie. si possono mettere sott'olio una volta essiccati. 14 ore 
circa
POMODORI
Preferibilmente medio piccol o san marzano tagliati a metà. Da essiccare diviso a metà. Ottimi sott’olio con agli aromi preferiti (aglio, basilico, origano, peperoncino, ecc.)
30 ore circa
VARIE:
PREZZEMOLO
Disporre le foglie non troppo sovrapposte e rigirarle ogni tanto. Ottimo in polvere, anche nelle preparazioni sott’olio. 14 ore 
circa
ERBE AROMATICHE E OFFICINALI
Camomilla, calendula, basilico, timo, rosmarino, menta, melissa, salvia ecc… lasciare le foglie intere o a rametto se molto piccoli. 24 ore 
circa
FUNGHI
Ripulire e tagliarli in fette di circa 5 mm. 12 ore 
circa
PASTA
Il tempo di essiccazione dipende fortemente dal tipo di preparato, dallo spessore.
CARNE
La carne più adatta a subire il processo di essiccazione è quella magra. I grassi, tendono a sciogliersi, il tempo può variare in relazione al tipo e spessore della carne trattata. 
PESCE
Da trattare come la carne, tempi fortemente variabili in relazione a varietà e pezzatura. 
Un suggerimento, potrete essiccare delle lische di pesce, polverizzarlo nel bimby e con il preparato aromatizzare del sale da cucina da usare per le preparazione del pesce.
MERINGHE
Foderare i cestelli con un foglio di carta da forno. Prepararele meringhe e metterle nel cestello ad essiccare alla massima temperatura. 18 ore circa


Conservare in barattoli ermetici in un luogo asciutto e buio in modo tale da non fare assorbire umidità dai cibi.