26/12/16

Il cammino di Santiago di Giovanni Fontanieri Michele e Roberta


13° giorno 
 mercoledì 13 luglio... 
22 km... Azofra - Granon...

...anche oggi sveglia presto... 5.30... poi colazione al bar vicino all'ostello... ed è simpatico guardare la tv e vedere che qua a qualsiasi ora mandano le corse dei tori dentro le città...

...fin dai primi chilometri ci rendiamo conto che il paesaggio è veramente straordinario... con queste distese di grano... le nuvole che ci passano sopra la testa... e vigneti che sembrano orti... e la terra rossa.... fantast...icissimo....


...arriviamo a Ciruena e all'ingresso del paese troviamo una bancarella a "donativo" con un soggetto che soprannomino subito... il Che Guevara spagnolo... e dopo aver preso un po' di frutta e fatto la mia offerta... cantiamo tutti insieme "Bella ciao"...e quando ci salutiamo lo vedo con gli occhi lucidi... e anche questo è il cammino... da un polo all'altro della fede e della laicità...

...qui incrociamo Cristo, 23 anni, di Washington D.C., di origini venezuelane, e che abbiamo conosciuto nella prima tappa... ed è fantastico camminare dietro di lui con Michele a fianco che gli insegna la lingua italiana...

...a Santo Domingo de la Calzada spesa, pranzo in piazzetta, visita alla cattedrale, al museo... poi si riparte e tutta una tirata fino a Granon... dove andiamo a sistemarci per la notte all'ostello parrocchiale... ricavato dentro le mura della chiesa...

...anche qui si dorme sui materassi per terra... e mentre io e Roberta ci sistemiamo osserviamo Michele fare amicizia con Takashi, giapponese, e lui gli intaglia la croce di Santiago nel bastone... Miki giù di testa...


...poi la cena comunitaria... fantastica.. siamo tanti e di tante nazionalità... poi al termine tutti insieme si lavano i piatti e si sistemano tavole e sedie...

...e dopo cena si va nel coro in fondo alla chiesa per un momento di preghiera... ma non la preghiera come si intende di solito... no... a turno ciascuno dice, prega, canta ciò che vuole e nella propria lingua... il resto non conta... parlano gli occhi... e inizia un ragazzo tedesco.... canta... ed è da pelle d'oca dall'emozione...

...ecco... e anche stasera mi vado a letto col sorriso... e con la serenità nel cuore....

p.s. cena + pernottamento + colazione: donato 15 a testa...
Posta un commento