13/10/16

Viaggio nei più bei centri termali d'Italia

TERME DI SATURNIA


Con l'arrivo dell'autunno il pensiero di molti vola al caldo, e perchè non fare una tappa alle terme?
L'Italia è piena di centri termali tutti pieni di fascino e proprietà terapeutiche.
Io sono particolarmente affezionata a quelle di SATURNIA per il luogo affascinante in cui si trovano le terme gratuite e per le proprietà dell'acqua.

Le sorgenti termali sono affioramenti di acque sotterranee a cui si sono legate via via le varie sostanze presenti nel sottosuolo. L’acqua termale si differenzia dalle acque dolci per la temperatura che in genere supera i 20°C e per la presenza o meno di specifici sali minerali


Torniamo alle Terme di Saturnia una sorgente termale dalle caratteristiche eccezionali.
L’acqua piovana, dopo un percorso in profondità che parte dalle viscere del monte Amiata, impiega circa quarant’anni per filtrare, goccia a goccia, attraverso le micro-fessure dei calcari cavernosi. Mentre una copertura argillosa, dello spessore di 60 metri, la isola da ogni contatto con l’esterno.
Così, pura, ma arricchita da un’alta concentrazione di gas e sali minerali. L’Acqua Sorgiva rivede la luce solo nella grande piscina termale naturale al centro del resort, alla temperatura costante di 37,5°. Un flusso, di quasi 500 litri al secondo.
Proprietà dell'acqua
Cura i vari problemi della pelle, ha azione detergente antisettica;
Agisce come  vasodilatatore sull’apparato cardio-circolatorio e respiratorio, riducendo la pressione arteriosa
Svolge un’azione protettiva, antiossidante/antiaging e depurativa sul fegato;
Riduce la tensione degli apparati cardio-circolatorio e respiratorio;
Amplifica gli atti respiratori e aumenta la ventilazione polmonare.
Un percorso salutare per la salute dell’organismo.

I pastori e gli abitanti del posto usano curare le varie malattie dei cani portando i loro amici a 4 zampe nel fiume sotto le cascate del mulino. Efficace per pulci zecche e dolori vari.


Gorello


Il Gorello è un torrente di acqua calda che percorre tutta la piana prima di diventare, grazie ad un dislivello naturale, la bellissima Cascata del Mulino. E’ un piccolo corso d’acqua dove è possibile immergersi in qualunque punto desiderate e così godere delle proprietà benefiche delle acque termali. Qui potrete trascorrere dei piacevoli momenti cullati dalla corrente del corso d’acqua, dal rumore del suo scorrere verso valle, circondati dal verde e dai rumori della natura.

Cascate del Mulino


La Cascata del Mulino è uno dei luoghi più particolari e noti di Saturnia, sempre molto frequentato da numerosi bagnanti, sia di giorno che di notte, perché pubblico.

L’acqua termale di Saturnia è di origine vulcanica, arriva in superficie uscendo dal cratere posizionato sotto la piscina principale dello stabilimento, e prosegue scorrendo lungo un fiumiciattolo naturale, chiamato Gorello, immerso in un canneto fino ad originare le cascate del mulino.

Le cascate scorrono vicine alla strada che va da Saturnia verso i paesi di Manciano e Montemerano, poco lontane dallo stabilimento termale. Sono facilmente riconoscibili grazie ad un vecchio mulino, adesso in disuso dal quale prendono il nome.

Lo scorrere dell’acqua termale nei secoli ha dato origine a delle pozze calcaree, dove oggi è possibile fare il bagno usufruendo cosi dei benefici e delle virtù curative dell’acqua gratuitamente.

Poi c'è l'albero delle chiacchiere, una pozza situata vicino al centro termale, sotto un grande albero ad ombrello.
Se chiedete ai frequentatori abituali com'è la pozza vi rispondono "chiacchierona" 


E poi c'è lui "SATURNINO"

Il vermetto rosso delle acque sulfuree di Saturnia, spesso si sente parlare un po’ male di lui ma non è cattivo anzi la sua presenza, in salute, è sinonimo di qualità dell’acqua. Il suo habitat naturale è l’acqua sulfurea di Saturnia.



Posta un commento