13/09/16

Pizza consigli per una buona riuscita.

Carissimi oggi mi sono dedicata alla mia passione la cucina,
ho seguito un il consiglio di un grande chef della pizza "pizzaiolo"
Il risultato è stato stupefacente.
Vi aggiornerò prestissimo. Un'anticipazione fate lievitare la pizza almeno 8 ore, meglio se 12.
Buonanotte

Riprendiamo il discorso lasciato in sospeso ieri sera.
sono una Bimbina (bimby) da oltre 26 anni una passione per la cucina da sempre. Vi ho accennato al bimby col quale ho avuto tantissime soddisfazioni perchè noterete dalle mie ricette che entra quasi sempre, lo potete ovviamente sostituire con altro robot o planetaria, ma per quanto riguarda gli impasti con tempi più lunghi.


La pizza


Ho sperimentato con grande successo la pizza con farina al kamut
La ricetta è semplicissima
30 gr. di olio
1 cucchiaino di sale
1/2 cubetto di lievito di birra
1 bustina di lievito madre secco
500 gr. di farina di kamut
260 gr. di acqua (dipende dalle stagioni, ma indicativamente il peso è giusto)

Impastare 2 minuti con Bimby e almeno 20 minuti con la planetaria.
I prossimi passaggi sono importantissimi per la buona riuscita della lievitazione,
ma sopratutto per la digeribilità della pizza.

Mettere in una ciotola l'impasto dandogli la forma di una palla, a questo punto coprire con una pellicola e ponetelo in un luogo al riparo dalle correnti. Ideale è il forno chiuso,  dopo circa 1 ora 1 ora e trenta dovrebbe essere raddoppiato di volume, se non lo è lasciatelo raddoppiare per il tempo necessario, a questo prendete l'impasto rovesciatelo sulla spianatoia, infine senza manipolarlo troppo ricavate 3 panetti a cui molto delicatamente darete la forma di una palla. dovrebbero uscire circa 6 panetti.
Adagiateli in una scatola in plastica alimentare tipo quelle dei pizzaioli oppure in ciotole rettangolari preventivamente cosparse di farina, coprire con la pellicola trasparente quindi lasciate lievitare fino al momento della cottura.
Prelevate una pallina alla volta che ovviamente si sgonfieranno appiattendole delicatamente con le mane dando la forma di una pizza rotonda, farcire a piacimento e cuocetela nel forno pizza, se non lo possedete in teglie antiaderenti mettendo il forno a 280 gradi.

Le foto delle pizze di ieri sera non sono state fatte essendo appunto la prova di come sarebbero venute modificando di poco  il procedimento. mandatemi le vostre appena la farete e comunque non mancherò di postare le mie che rifarò quanto prima visto l'ottimo risultato.

Posta un commento